Camere d'Albergo

Massimiliano Sarti di Job in Tourism intervista Stefano Mandò AD di Fas Italia.

Ecco i dettagli dell'intervista rilasciata da Massimiliano Sarti di Job in Tourism

D) Spesso si dice che il diavolo si nasconda nei dettagli. E mai detto fu forse più calzante all'hotellerie. Quali sono quindi gli accessori più sottovalutati ma che spesso si rivelano una fonte ragguardevole di malcontento e lamentele da parte degli ospiti?

R) Uno dei prodotti forse più sottovalutati credo siano i prodotti di linea cortesia, a volte acquistati pensando solo all'estetica del packaging e non valutando l'aspetto cosmetico del prodotto, cioè quello che poi il cliente ospite utilizza sul suo corpo. Capelli secchi, irritazioni sulla pelle, detergenza insufficiente a causa dei pochi o inesistenti principi attivi, profumazioni che assomigliano più a un detergente per la cucina più che a uno per il corpo.
Ecco questi sono gli aspetti che possono causare del malcontento agli ospiti.
E rimanendo in tema "bagno" l'asciugacapelli è un articolo che se non è efficiente  può creare irritazione specialmente nelle donne, che hanno necessità di un giusto flusso d'aria calda che non faccia volare i capelli, ne li secchi ma che abbia anche la giusta potenza per asciugarli in fretta. A nessuno piace perdere tempo in bagno quando è in vacanza.

D) Come fare, allora, per assicurarsi prodotti di qualità, funzionali e a costi sostenibili ?

R)Per prima cosa acquistare i prodotti  esclusivamente  da società specializzate per il settore alberghiero che possono offrire esperienza e serietà e quindi proporre il giusto prodotto a giusto prezzo. A volte attività similari si improvvisano venditori di prodotti per Alberghi magari offendo prodotti anche più economici ma poi si scopre che il minibar fa rumore, la cassaforte non ha la chiave di sicurezza di emergenza, la Tv non permette il blocco del volume massimo, ecc. Di esempi come questi ne potremo raccontare tantissimi. Alla fine l'Albergatore deve ricomprare il prodotto, con ila solita morale: chi meno spende più spende.

D) A volte gli accessori possono rivelarsi strumenti utili anche a migliorare l'efficienza del servizio: soprattutto in momenti chiave dell'operatività alberghiera come le colazioni. Quali sono le ultime novità in materia?

R) Sicuramente qui fa da padrone l'aspetto funzionalità ed estetica.
Gli espositori devono essere di design perché l'occhio vuole la sua parte, devono esaltare i cibi esposti rendendoli piu ricchi, ma devono essere anche funzionali e pratici, i cibi e le bevande si devono prelevare velocemente e semplicemente.
Aiutare l'ospite nelle sue scelte con i cartelli di indicazione tipologia prodotto in plurilingua è un segno di attenzione, e si riducano gli sprechi, evitando che l'ospite prenda ad esempio un gusto di Marmellata o un croissant di un gusto non di suo gradimento. Un buffet ben organizzato, suddiviso bene fra dolce e salato, bevande calde e fredde aumenta la capacitá di servire più clienti in minor tempo.
Fas italia ha una delle scelte piu ampie per questo settore, dagli espositori slvaspazio ai mobili componibili per esporre e riporre le attrezzature necessarie per un ottimo servizio di prima colazione.

D) Dove si situa il confine tra l'estetica e la funzionalità?

R) Mi viene in mente uno sketch di Crozza quando imitando una nota Archistar disegna uno scarabocchio  e chiede se si vede che è una sedia, l'interlocutore risponde di no e Crozza risponde "allora è design".
Questo per dire che l'estetica è importante se è finalizzata ad una funzionalità e fruibilità non fine a se stessa.

D) E in tema di arredamento? Esistono soluzioni al contempo utili e belle, e costi ragionevoli?

R) Si certo, è una questione di ottimizzazione costi,  grazie a sinergie e a economie di scala dei processi produttivi. Oggi non è piu pensabile di poter far pagare un costo maggiore per un prodotto per inefficienza produttiva  o di distribuzione commerciale, se un prodotto costa di più deve valere di  più in termini di qualità, funzionalità, quantità, durata, ecc.
Fas Italia ha nella sua offerta base 4 modelli di camere per Alberghi moderne e 4 di linea classica, che possono sembrare poche come scelta, ma con 5 finiture diverse, la possibilità di combinare i colori e potendo realizzare su misura testate, armadi e scrivanie, le varianti sono tantissime, cosi offriamo ad ognuno le sue camere ma ottimizziamo la produzione e usciamo con i prezzi convenienti.

D) Quale approccio, infine, si sentirebbe in generale di consigliare agli albergatori in fatto di accessori e arredamenti?

R) Prima di tutto pensare al loro cliente, l'ospite, e mettersi nei suoi panni, cosa gli farebbe piacere trovare nella camera o nel bagno?
Acquistare oggetti o prodotti solo perché ci devono essere e quindi magari comprati solo perché  si devono comprare, con l'attenzione solo al prezzo, tralasciando gli aspetti fondamentali, praticità d'uso, comfort, semplicità di utilizzo, ecc. Ha una conseguenza negativa sull'aspetto complessivo che l'ospite percepisce della struttura.
Le faccio un esempio su un accessorio in fondo marginale "un posavaligie pieghevole", acquistato perché ci deve essere, se un Albergatore fa una scelta di solo prezzo magari si trova acquistando il piu economico con un prodotto poco funzionale, perché magari poco robusto o troppo piccolo per le grandi valigie. In questo caso ha speso soldi inutilmente perché all'ospite, cioè la persona percui si è comprato questo prodotto non usufruisce in pieno del prodotto che gli è stato messo a disposizione e quindi gli si crea un disservizio.

Per l'arredamento delle camere consigliamo mobili pratici e funzionali, di facile pulizia, e soprattutto con struttura resistente, finiture antigraffio e anti macchia.

Abbiamo realizzato a questo proposito una pratica guida "Linee guida per una camera d'Albergo ideale" che forniamo gratuitamente a chi ne fa richiesta.
04 Maggio 2015 | Intervista
2015!
Titolo filtro news