Perché la merce può arrivare in ritardo?

In Cina il Covid ferma i container. Ripercussioni a livello globale.
Perché la merce può arrivare in ritardo?
In seguito alla politica della Repubblica Popolare Cinese cosiddetta degli "zero contagi" e il ferreo lockdown imposto per contenere le più recenti impennate della curva d'infezione da Covid-19, le dinamiche di movimentazione dei container nei porti di tutta la Cina hanno subito un drammatico peggioramento.

Nonostante il governo cinese neghi convintamente il problema, il sostanziale stallo di centinaia e centinaia di navi nei porti locali ha inevitabili gravi ripercussioni sugli approvvigionamenti di materiali a livello globale. Tutt'altro che secondario, questo blocco sostanziale si ripercuote a cascata sull'intero circuito di trasporto globale: container fermi significa meno container globalmente disponibili, quindi ulteriori, inevitabili rallentamenti.

A questo si aggiunge la carenza di materia prima che crea un corto circuito commerciale che si riflette irrimediabilmente su chi, come noi, quelle merci non riesce a riceverle e quindi non ha la possibilità di consegnarle a propria volta. La stessa emergenza può poi ripercuotersi sulla merce anche una volta raggiunte le coste italiane: ispezioni e controlli si sono fatti più lunghi, lenti e laboriosi.

FAS Italia, forte della fiducia conquistata in anni di professionalità ed affidabilità, si sta impegnando al massimo per contenere e gestire nel migliore dei modi una crisi delle forniture che sta avendo un impatto globale.
04 Maggio 2022 | News